mercoledì 30 luglio 2014

Caramanico Terme, alle falde della Majella

Nella comunità montanara della Majella e del Morrone ha sede la località di Caramanico Terme, un comune alle falde della Majella che coniuga le cure termali alle attrattive d'interesse storico-artistico.
Per apprezzarne al meglio le bellezze, vale la pena cominciare la visita addentrandosi nei suoi territori.
Il paese si sviluppa su un'altimetria che varia dai 700 mt. fino ai 1500 mt.
Salendo s'incontrano paesaggi molto diversi tra loro: macchia mediterranea, bosco misto e faggeta facenti parte del Parco Nazionale della Majella.

Valle dell'Orfento
Il nucleo storico di Caramanico Terme è inserito nella valle dell'Orfento, prima fra tutte ad essere identificata come area protetta d'Abruzzo e percorribile grazie ai sentieri escursionistici dislocati su tutta la sua lunghezza.
Il percorso, però, sfortunatamente s'interrompe in prossimità della salita che conduce alla cascata della Sfischia, giacchè l'area è una riserva integrale completamente bonificata dalla presenza dell'uomo.
Ci si può tuttavia consolare con l'armonia di colori generata dalle tante specie floreali che si possono incontrare lungo il cammino.
Orchidee, genziane, stelle alpine e pino mugo qui sono di casa a Caramanico Terme, assieme alle specie animali protette, quali cinghiale, volpe, lepre, cervo, lupo, aquila reale, camoscio, orso bruno marsicano, lontra e trota fario. 

La visita poi può passare a concentrarsi sul benessere.

Sì perchè, proprio a Caramanico Terme, le preziose sorgenti di acqua sulfurea e oligominerale fanno di questo luogo un'ideale stazione di relax fisico e psicologico. 




Entra anche tu a far parte del nostro gruppo di amici su Facebook

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...